Incidente
Incidente
Attualità

Effetto pandemia sugli incidenti stradali in Puglia nel 2020: il report Istat

Le chiusure hanno determinato un decremento del 24% sui sinistri

Nelle ultime ore è stato pubblicato il report Istat relativo agli incidenti stradali registrati nel 2020, anno fortemente condizionato dall'insorgere della pandemia di Covid e che ha visto diversi mesi di chiusura, con inevitabili conseguenze anche sulla circolazione urbana ed extra-urbana.

Si registra infatti un calo evidente rigurdo il numero di incidenti stradali e, di conseguenza, delle vittime in Puglia e in particolare nella provincia di Bari (quella con i dati i più bassi su base regionale) durante il 2020: è quanto emerge dai dati Istat sui sinistri avvenuti lo scorso anno. In particolare, in Puglia, nel 2020, si sono verificati in Puglia 7.265 incidenti stradali che hanno causato la morte di 160 persone e il ferimento di altre 11.407.

La situazione pandemica e le misure adottate per contenerla hanno determinato un consistente decremento del numero di incidenti (-24%), delle vittime della strada (-22,7%) e dei feriti (-29,4%) rispetto al 2019, anche se inferiore a quanto registrato a livello nazionale (-31,3% per gli incidenti, -24,5% per le vittime e -34,0% per i feriti). Per quanto riguarda l'area metropolitana di di Bari, prima in Puglia per numeri complessivi, vi sono stati 2.578 incidenti con 46 morti e 3.980 feriti, in netto calo rispetto ai 3.486 sinistri con 59 decessi e 5.693 lesionati del 2019.

La differenza/morti tra 2020 e 2019 è del -13, divario che aumenta al -17,9 se comparato tra 2020 e 2010.L'indice di mortalità è di 3,8. Analizzando la mappa barese, si nota un aumento degli incidenti mortali nella zona della Murgia e delle immediate vicinanze della città di Bari mentre vi è un calo, nelle stesse aree, dei feriti, incrementati nella zona centro meridionale dell'area metropolitana. Il maggior numero di incidenti in Puglia (5.063, il 69,7% del totale) si è verificato sulle strade urbane, provocando 43 morti (26,9% del totale) e 7.536 feriti (66,0%).

Rispetto all'anno precedente i sinistri diminuiscono su tutte le categorie di strada ma la diminuzione maggiore si verifica sulle autostrade (-32,5%), seguite dalle altre strade (-25.7%) e dalle strade urbane (-24,5%). Gli incidenti più gravi avvengono sulle autostrade (7,7 decessi ogni 100 incidenti) e sulle strade extraurbane (5,3 ogni 100).
  • Incidente
Altri contenuti a tema
Tragedia sulla Turi-Castellana, muoiono due fratelli Tragedia sulla Turi-Castellana, muoiono due fratelli Due persone sono rimaste ferite nell'incidente
Investimento a Bisceglie, disagi alla circolazione ferroviaria sulla linea adriatica Investimento a Bisceglie, disagi alla circolazione ferroviaria sulla linea adriatica Richiesto l'intervento dell'Autorità Giudiziaria
Scontro tra monopattino e auto a Lecce: gravi due 13enni Scontro tra monopattino e auto a Lecce: gravi due 13enni Erano a bordo dello stesso mezzo elettrico
Incidente sulla Sammichele di Bari-Putignano. Tre feriti Incidente sulla Sammichele di Bari-Putignano. Tre feriti Coinvolto il pulmino della squadra locale femminile di calcio a 5
Cade dalla moto e viene investito: muore un 33enne in provincia di Taranto Cade dalla moto e viene investito: muore un 33enne in provincia di Taranto L'incidente è avvenuto nella tarda serata di ieri
Crolla tetto di una struttura a Mesagne, muore 42enne Crolla tetto di una struttura a Mesagne, muore 42enne Tragico incidente sul lavoro
Investito in autostrada nel foggiano, muore operaio Investito in autostrada nel foggiano, muore operaio Tragedia sul lavoro questa mattina nel tratto della A14 tra Poggio Imperiale e San Severo
Migrante in bici travolto da auto pirata nel foggiano Migrante in bici travolto da auto pirata nel foggiano Il suo corpo è stato recuperato in fondo a una scarpata
© 2001-2021 PugliaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
PugliaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.