Bari
Bari
Sport

Il Bari sempre più vicino alla Serie B: mancano 5 punti alla promozione

Vittoria di misura anche ieri contro la Vibonese

Bisognava vincere, e vittoria è stata. Tutto il resto conta poco, se non addirittura zero. Il Bari fatica, non brilla e certamente non incanta, ma sul terreno della Vibonese centra un successo d'oro, che di fatto vale l'avvio del conto alla rovescia verso la promozione aritmetica in Serie B.

Certo, vincere 0-1 in casa dell'ultima in classifica, con il goal di un centrocampista che entra all'80' e la butta dentro all'82' potrebbe non essere il massimo. Ma va fatta un'analisi, anche superficiale, per spiegare (se proprio c'è il bisogno di spiegarlo) la partita del Luigi Razza. Mignani, nel post gara, ha parlato di una «Partita difficilissima», per via del campo mal ridotto e del forte vento che, soprattutto nel primo tempo, condiziona e non poco la capacità di manovra dei galletti. In più, c'è da considerare che la Vibonese - prima del fischio d'inizio - era in una posizione talmente delicata di classifica da affrontare la sfida contro la capolista con lo spirito di chi è all'ultima spiaggia. E se a questo ci si aggiunge che il Bari deve fare a meno di cinque pedine importanti (Frattali, Belli, Ricci, Galano e Citro) al culmine di una settimana molto dispendiosa, dopo le vittorie pesantissime su Catanzaro e Juve Stabia, il gioco è fatto.

Ecco, quindi, che ne primo tempo Polverino ricalca la sua firma su questo campionato del Bari disinnescando gli insidiosi tiri da fuori di Corsi e Curiale, mentre i suoi compagni si arenano a centrocampo e trovano il primo tiro della partita al 44' con D'Errico. Nella ripresa la musica è la stessa: Polverino si ripete su Curiale, e la Vibonese di Orlandi conferma di meritare più di qualcosa in più rispetto agli uomini di Mignani. Ma il tecnico dei galletti ha, dalla sua, una panchina lunga, anche al netto delle parecchie indisponibilità: Mignani tira fuori Paponi, D'Errico, Botta, Maiello e Antenucci per mandare in campo Cheddira, Mallamo, Misuraca, Scavone e Simeri. E proprio gli ultimi due confezionano il goal-vittoria: tiro sballato di Simeri dal limite che diventa un assist per Scavone, mancino da posizione ravvicinata e palla in buca d'angolo. Crudele? Sì, perché la Vibonese meriterebbe almeno il pareggio, ma è la dura legge del goal. L'ingiustizia del calcio, che premia la più forte a discapito di quella che - nell'arco della partita - si è dimostrata la migliore.

Non è, d'altra parte, la prima volta in stagione che il Bari la "sfanga" contro un avversario meno quotato, e tante altre volte i galletti sono scivolati sulle bucce di banana. E se abbiamo lodato in diverse occasioni e in momenti molto più decisivi di questo il "corto muso" di Mignani, non possiamo fare a meno di uniformarci anche ora, che l'unico obiettivo è centrare il prima possibile i cinque punti che mancano per la matematica promozione. Mignani, il tecnico che ha cucito addosso alla squadra l'abito della sua identità corale al di là dei singoli, ha spesso ripetuto il mantra: «Le partite si vincono anche 1-0». Contava solo vincere prima, conta solo vincere a maggior ragione ora che il tanto agognato obiettivo è lì, a portata di mano.

Con una vittoria contro la Fidelis Andria nel derby del San Nicola e un mancato successo del Catanzaro contro la Juve Stabia, domenica prossima potrebbe già esserci la matematica certezza della serie B. Ma che sia festa o no, anche lì conterà solo vincere, corto muso o meno importa davvero poco. E, chissà, se per il countdown promozione si rivedrà il San Nicola pieno come per le grandi occasioni. D'altra parte, la voglia di festeggiare non è mai stata così alta, dopo tre anni di serie C a ingoiare bocconi amari. E, chissà, il momento di consegnare la terza serie alla memoria potrebbe essere davvero molto vicino.
  • SSC Bari
Altri contenuti a tema
Bari promosso in formato trasferta. Qualità e intelligenza: i biancorossi convincono Bari promosso in formato trasferta. Qualità e intelligenza: i biancorossi convincono Biancorossi fortunati e bravi a Cosenza: buona gestione e capacità di incassare i colpi
Dagli applausi ai rimpianti, il Bari di Mignani a lezione dai suoi errori Dagli applausi ai rimpianti, il Bari di Mignani a lezione dai suoi errori I biancorossi vanno avanti 2-0 e poi si fanno pareggiare dalla Spal
Calciomercato, il Bari chiude con i colpi di Salcedo e Scheidler Calciomercato, il Bari chiude con i colpi di Salcedo e Scheidler I due attaccanti arrivano da Inter e Digione
Prima vittoria in campionato per il Bari, biancorossi corsari sul campo del Perugia Prima vittoria in campionato per il Bari, biancorossi corsari sul campo del Perugia Reti di Folorunsho, Cheddira e Antenucci per i galletti, per gli umbri goal di Strizzolo
Bari da record per il ritorno in B. Oltre 35mila tifosi al "San Nicola" Bari da record per il ritorno in B. Oltre 35mila tifosi al "San Nicola" Grande spettacolo nel pareggio 1-1 contro il Palermo
Coppa Italia, il Bari strapazza l'Hellas Verona a casa sua Coppa Italia, il Bari strapazza l'Hellas Verona a casa sua Super prestazione dei Galletti al Bentegodi
La Lega B ha deciso: De Laurentiis sarà coordinatore Commissione Marketing e Diritti Audiovisivi La Lega B ha deciso: De Laurentiis sarà coordinatore Commissione Marketing e Diritti Audiovisivi Al presidente del Bari il riconoscimento per il lavoro svolto in questi anni
Coppa Italia, buona la prima per il Bari: 3-0 contro il Padova Coppa Italia, buona la prima per il Bari: 3-0 contro il Padova Sul campo dell’Arechi decidono Botta e la doppietta di Cheddira
© 2001-2022 PugliaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
PugliaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.