Santa Barbara
Santa Barbara
Attualità

Santa Barbara, vigili del fuoco in festa

Diverse le iniziative dei vari comandi sul territorio

Oggi, 4 dicembre, si festeggia Santa Barbara, patrona dei vigili del fuoco e dei marinai.

Diverse su tutto il territorio regionale le iniziative per omaggiare la santa. Venerdì scorso, a Bari, messa in cattedrale presieduta dall'arcivescovo di Bari Bitonto, monsignor Giuseppe Satriano.

Mentre a livello nazionale un pensiero va a tutti i vigili del fuoco occupati tra le macerie di Ischia. Sulla pagina Telegram ufficiale, infatti, si può leggere: «È una Santa Barbara celebrata con gli stivali dai 150 vigili del fuoco impegnati sul fango della frana che ha interessato otto giorni fa l'isola di Ischia».
«Nel giorno di celebrazione della Patrona Santa Barbara, a tutti i vigili del fuoco d'Italia e a quelli in servizio ad Ischia, va il saluto del capo Dipartimento Laura Lega e del capo del Corpo Guido Parisi, che si unisce a quelli giunti dal presidente della Repubblica Mattarella e dal ministro dell'Interno Piantedosi», aggiungono.

A Barletta appuntamento per le celebrazioni domani mattina in cattedrale.
  • Vigili del Fuoco
Altri contenuti a tema
Incendiati due mezzi dei Carabinieri a Peschici. Nessun ferito Incendiati due mezzi dei Carabinieri a Peschici. Nessun ferito Non si esclude al momento l'origine dolosa del rogo
Il caldo genera ancora incendi in Puglia: evacuato un quartiere a Mottola Il caldo genera ancora incendi in Puglia: evacuato un quartiere a Mottola Le fiamme sono divampate nei pressi del centro abitato
Stornara, perdono la vita due bambini nell'incendio divampato al campo nomadi Stornara, perdono la vita due bambini nell'incendio divampato al campo nomadi Ritrovati i corpi senza vita dai Vigili del Fuoco in una baracca in fiamme
© 2001-2023 PugliaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
PugliaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.