Carabinieri
Carabinieri
Cronaca

Sparò a una vittima innocente nell'ospedale di Altamura: 29enne arrestato per tentato omicidio

I fatti risalgono al 2014. Fu colpito un 55enne per errore

I carabinieri del nucleo investigativo di Bari hanno dato esecuzione a un'ordinanza applicativa di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Bari, su richiesta della locale Direzione distrettuale antimafia, nella quale vengono riconosciuti gravi indizi di colpevolezza nel procedimento a carico di un 29enne, censurato e già detenuto per altra causa, indagato per tentato omicidio e porto e detenzione di arma da fuoco, aggravati dal metodo mafioso.

Secondo l'impostazione accusatoria accolta dal Gip (fatta salva la valutazione nelle fasi successive con il contributo della difesa), nella mattinata del 24 settembre 2014, all'ospedale Perinei di Altamura, l'indagato, su mandato di un esponente della criminalità organizzata altamurana e con il supporto di un altro soggetto - entrambi già arrestati nel febbraio 2020 per lo stesso fatto - avrebbe esploso tre colpi d'arma da fuoco nei confronti di una persona, all'epoca 55enne, completamente estranea agli ambienti criminali e in ospedale per accertamenti diagnostici legati a un incidente sul lavoro. Secondo i gravi indizi di colpevolezza raccolti, i colpi esplosi avrebbero dovuto attingere un differente soggetto, elemento apicale di una fazione criminale contrapposta, rendendo il 55enne, dunque, vittima innocente di un tragico scambio di persona, nonostante il tentativo dello stesso di dissuadere il presunto attentatore palesando la propria identità.

Le indagini, condotte dai militari del nucleo investigativo e coordinate dalla Dda di Bari, sviluppate perlopiù mediante servizi di osservazione e pedinamento e per mezzo di attività tecniche, supportate inoltre da diverse dichiarazioni di collaboratori di giustizia, hanno consentito di raccogliere gravi indizi di colpevolezza a carico dell'indagato e di individuare il movente del fatto delittuoso. Il mandante, infatti, già condannato con sentenza definitiva, secondo la tesi accusatoria, avrebbe commissionato al presunto esecutore materiale, l'omicidio del padre del responsabile dell'uccisione di suo fratello, storico esponente della criminalità organizzata murgiana.

CONTINUA A LEGGERE SU BARIVIVA.
  • Carabinieri
Altri contenuti a tema
Altamura: sequestro di armi e refurtiva in un box condominiale, due arresti Altamura: sequestro di armi e refurtiva in un box condominiale, due arresti I giovani erano in possesso di 5 armi da sparo, 5 armi a salve, 2 autovetture di grossa cilindrata
Scontro da far west in Salento: due persone in arresto a Gallipoli Scontro da far west in Salento: due persone in arresto a Gallipoli La sparatoria risale al settembre scorso
Weekend di controlli a Barletta, Margherita, San Ferdinando e Trinitapoli Weekend di controlli a Barletta, Margherita, San Ferdinando e Trinitapoli In azione i Carabinieri: servizi mirati per garantire la sicurezza dei residenti
Dramma della solitudine a Manduria: 70enne trovato morto in casa nel giorno di Natale Dramma della solitudine a Manduria: 70enne trovato morto in casa nel giorno di Natale Secondo i primi rilevamenti, l'uomo sarebbe deceduto da almeno un mese
Peso dei rifiuti "gonfiato" per truffare le pubbliche forniture, quattro indagati ad Alberobello Peso dei rifiuti "gonfiato" per truffare le pubbliche forniture, quattro indagati ad Alberobello Sotto la lente d'ingrandimento finiscono l'amministratore e tre dipendenti di un'azienda
Dodicenne scomparsa ad Andria, ritrovata nel pomeriggio Dodicenne scomparsa ad Andria, ritrovata nel pomeriggio La ragazzina aveva fatto perdere le sue tracce dopo essere uscita per andare a scuola
Morte del 27enne barese a Bitritto, altri due indagati Morte del 27enne barese a Bitritto, altri due indagati Avrebbero trattenuto terra il ragazzo per 16 minuti, in concorso con il barista
Tentato omicidio in piazza a Noicattaro: 4 arresti Tentato omicidio in piazza a Noicattaro: 4 arresti Gli spari erano avvenuti di domenica, alla presenza di famiglie e di bambini
© 2001-2023 PugliaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
PugliaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.