Polizia
Polizia
Cronaca

Torre a Mare, le indagini sull'omicidio: dalla vendetta ad un regolamento di conti

Prosegue l'attività della Squadra Mobile, mentre oggi sarà sarà conferito l’incarico per l'autopsia al medico Vinci

L'ascolto della donna che era con Raffaele Capriati, «non una sua parente, forse la sua compagna», rintracciata dagli inquirenti ma apparsa «poco collaborativa». E poi quello di familiari, di conoscenti e di contatti recenti, oltre a controlli e perquisizioni a sud est di Bari, nelle zone sotto il pieno controllo del clan Strisciuglio.

A ritmo incalzante, per l'intera giornata di ieri, gli inquirenti, con il coordinamento del pubblico ministero antimafia Grazia Errede, hanno continuato le indagini, ma ad oltre quarantotto ore dell'omicidio di «Lello» non c'è nessun indagato. E nemmeno il movente. Potrebbe essersi trattato di vicende di natura personale, di una lite tra giovani leve di due clan rivali - Capriati e Strisciuglio - in cui il 40enne si sarebbe intromesso oppure di un regolamento di conti per gli affari illeciti a Bari.

In particolare quelli legati alla vita notturna, con annessi e derivati, al mondo delle discoteche e del giro dei buttafuori nei locali notturni, un servizio di sicurezza che funziona e fa profitti. Dai locali alla droga, il business si accende al calar del sole. E proprio in questa prassi Raffaele Capriati potrebbe avere preso il posto di suo fratello Mimmo, ucciso il 21 novembre 2018. Intanto si prosegue a mappare tutta la zona di via Bari, alla ricerca delle telecamere di sorveglianza più vicine.

Dagli occhi elettronici, infatti, tra i numerosi veicoli di passaggi, si cercherà di stabilire quale possa essere stato quello utilizzato dall'omicida. La salma, intanto, è stata trasferita presso l'Istituto di Medicina Legale del Policlinico di Bari. Nella mattinata di oggi, intanto, sarà conferito l'incarico al professore Francesco Vinci.
  • Cronaca
Altri contenuti a tema
Aggredisce la famiglia con un martello in provincia di Taranto: 34enne arrestato Aggredisce la famiglia con un martello in provincia di Taranto: 34enne arrestato L'episodio è avvenuto a Statte. L'uomo è accusato di maltrattamenti e lesioni
Rubano prosciutti per un valore di 200mila euro: eseguiti arresti anche a Cerignola Rubano prosciutti per un valore di 200mila euro: eseguiti arresti anche a Cerignola I presunti autori del furto, avvenuto in provincia di Udine, sarebbero sette
Maltrattamenti contro la moglie disabile: arrestato un 76enne in Salento Maltrattamenti contro la moglie disabile: arrestato un 76enne in Salento La donna ha avuto il coraggio di denunciare l'uomo dopo anni di soprusi
Uccisa donna 81enne a San Giovanni Rotondo Uccisa donna 81enne a San Giovanni Rotondo Fermato un 43enne uscito ricoperto di sangue dall'abitazione della vittima
Uomo gambizzato al quartiere San Paolo di Bari Uomo gambizzato al quartiere San Paolo di Bari Si tratta di un 23enne, non è in pericolo di vita. Indaga la polizia
Illeciti su bonus edilizi in Salento: 10 indagati Illeciti su bonus edilizi in Salento: 10 indagati Disposto un sequestro preventivo di denaro e beni per circa 500mila euro
Villette a ridosso del mare, ma abusive: sequestrato il cantiere a Bari Villette a ridosso del mare, ma abusive: sequestrato il cantiere a Bari Sigilli ad un'area di circa 2.100 metri quadrati, quattro persone denunciate
Incidente mortale a Fasano: deceduto un 40enne Incidente mortale a Fasano: deceduto un 40enne Il sinistro ha visto lo scontro tra auto e moto
© 2001-2024 PugliaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
PugliaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.