Lavoro
Lavoro
Lavoro

Concorsi Regione Puglia, quasi 48mila candidati per la categoria D

Boom di richieste per "soli" 209 posti. Stea: «A lavoro per modernizzare la macchina amministrativa

Chiuso il termine per la presentazione delle domande al Concorso per l'assunzione a tempo pieno e indeterminato di 209 unità per i 27 profili di Categoria D, posizione economica D1. Ed è boom di candidati: saranno infatti 47.668 a partecipare a questa opportunità.

"Abbiamo fatto un lavoro certosino e di squadra – dichiara l'assessore regionale al Personale, Gianni Stea - che porterà all'assunzione di nuove figure professionali necessarie per rinnovare e modernizzare la macchina amministrativa anche in ambiti complessi, dando al contempo speranze a tanti giovani in cerca di un'occupazione di valore a tempo indeterminato in un momento difficile per il Paese e offrendo a molti di loro la possibilità di rientrare dall'estero e dalle Regioni del Nord Italia".

Tra i primi dati in possesso dell'Assessorato, riguardo alle iscrizioni, Stea sottolinea oltre alla massiccia partecipazione dei pugliesi (42.902, il 90%) anche di 748 lucani. Al quarto posto, "proprio a conferma del fatto che stiamo dando la possibilità a molti dei nostri ragazzi di rientrare in regione", ci sono 646 domande arrivate dalla Lombardia e, di seguito, 506 dal Lazio e 384 dall'Emilia Romagna. Mentre l'età media dei partecipanti ai 27 profili professionali si attesta attorno ai 36 anni, andando da una media di 37.9 per la Gestione Affari Legali, ai 34,7 dell'Istruzione.

Molte le donne che parteciperanno al concorso e che anzi per alcuni profili sono in netta maggioranza: 68,2% per Cultura e Valorizzazione del territorio e del paesaggio; 65,6% per Gestione e Sviluppo risorse umane; 80,6% in materia Socio-assistenziale; 65,8% per le Politiche internazionali. Rappresentano complessivamente il 53,6% delle candidature.

Tra le curiosità che invece riguardano i settori preferiti, al primo posto si piazza la Gestione Affari Legali con 5.446 domande per 9 posti. Seguono 4.632 domande per Gestione e Sviluppo risorse umane (6 posti disponibili); 3.383 per Auditing e Controllo (6 posti); 3.184 per Specialista risorse economico-finanziarie (18 posti). "Solo" 371 domande per Tutela, garanzia e vigilanza nel sistema delle comunicazioni dove sono disponibili 2 posti.
  • Lavoro
Altri contenuti a tema
Festa del Lavoro: il Gruppo Megamark chiude punti vendita, uffici e piattaforme logistiche Festa del Lavoro: il Gruppo Megamark chiude punti vendita, uffici e piattaforme logistiche Cav. Pomarico: «Giornata da trascorrere in famiglia e da dedicare al proprio benessere»
Lavoro in Puglia, nel 2021 65 infortuni al giorno e 96 morti alla fine dell'anno Lavoro in Puglia, nel 2021 65 infortuni al giorno e 96 morti alla fine dell'anno Un piccolo bollettino di guerra quello comunicato da Cgil Puglia
Puglia zona rossa per le morti sul lavoro: il report del 2021 Puglia zona rossa per le morti sul lavoro: il report del 2021 Analisi svolta dall'Osservatorio Vega, +25% rispetto alla media nazionale per la nostra regione
Il benessere del lavoratore nell’era post-Covid19. I vantaggi nel welfare aziendale Il benessere del lavoratore nell’era post-Covid19. I vantaggi nel welfare aziendale Un convegno a Trani per analizzarne il cambiamento dopo la pandemia
Infortuni sul lavoro: siglato accordo tra Asl Bari, Inail e Procura Infortuni sul lavoro: siglato accordo tra Asl Bari, Inail e Procura Longo (Spesal): «L'obiettivo è migliorare i flussi normativi»
Puglia, McDonald's cerca personale: ecco come candidarsi Puglia, McDonald's cerca personale: ecco come candidarsi La multinazionale ha aperto 118 posizioni lavorative nei ristoranti di Bari e Casamassima. Candidature entro il 3 ottobre
ITS come risorsa per il Paese, se ne parla a Lecce al Forum Nazionale della Rete ICT ITS come risorsa per il Paese, se ne parla a Lecce al Forum Nazionale della Rete ICT Messina: "Una irripetibile occasione per correggere storture del nostro sistema, a partire dagli intollerabili livelli di disoccupazione femminile e giovanile"
Giovani, purtroppo la “migrazione” dal Sud al Nord Italia è ancora una realtà Giovani, purtroppo la “migrazione” dal Sud al Nord Italia è ancora una realtà Ultimi dati nell’analisi dell'Ufficio Studi di Confcommercio su "Economia e occupazione al Sud dal 1995 ad oggi"
© 2001-2022 PugliaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
PugliaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.