Incendio
Incendio
Cronaca

Incendiavano rifiuti e sterpaglie: individuati quattro piromani ad Andria

Si intensifica questa attività di controllo con l'approssimarsi della bella stagione

Durante l'attività di controllo del territorio, la Polizia Locale di Andria ha sorpreso, a ridosso del centro abitato, l'autore di un incendio di sterpaglie.
Nei confronti dell'uomo sono state applicate sanzioni amministrative pecuniarie.

Controlli che si fanno adesso sempre più stringenti, con l'approssimarsi della bella stagione. Allo stesso modo, sale a tre l'identificazione di autori del reato di combustione illecita di rifiuti, identificati e deferiti all'Autorità Giudiziaria, dalla Polizia Locale. Sul solco delle precedenti informazioni, dal Comando della Polizia Locale della Città Fidelis fanno sapere, come richiesto dal Dipartimento della Protezione Civile Gestione delle Emergenze, l'ordinanza sindacale n. 212 del 12 giugno 2023 relativa propria alla "Pericolosità degli incendi sul territorio comunale" per l'anno in corso.

Infatti, la Polizia Locale ricorda ai proprietari e conduttori e/o gestori a qualsiasi titolo di fondi rustici, terreni e aree di qualsiasi natura e loro pertinenze, incolti e/o abbandonati, di eseguire entro il 14 giugno 2023, le necessarie opere di difesa passiva di prevenzione antincendio, mediante regolare pulizia periodica dei suddetti siti, provvedendo alla rimozione di erba secca, sterpaglie, residui di vegetazione ed ogni altro materiale infiammabile, nonché di provvedere alla regolare e periodica pulizia e manutenzione dei suoli stessi.

Si rammenta che nell'anno 2022 sono state contestate 143 sanzioni per violazione dell'Ordinanza Sindacale riguardante le norme in materia di contrasto agli incendi e della pulizia dei terreni che prevede sanzioni dal euro 25,00 a euro 500,00 mentre le violazioni alle prescrizioni della Legge Regionale n. 38/2016 "Norme in materia di contrasto agli incendi boschivi e di interfaccia" sono soggette a sanzione amministrativa ed al pagamento di una somma da euro 500 a euro 2500.
  • Andria
Altri contenuti a tema
Novità per il nuovo ospedale di Andria, c'è il piano gestionale Novità per il nuovo ospedale di Andria, c'è il piano gestionale Confermati 400 posti letto, ora avanti con il progetto definito
Le scuole di Andria al lavoro dopo il varo del piano di dimensionamento Le scuole di Andria al lavoro dopo il varo del piano di dimensionamento All'incontro hanno partecipato i dirigenti e i referenti della maggior parte delle scuole andriesi aderenti al CISA
Gravi incidenti stradali nelle ultime 48 ore ad Andria Gravi incidenti stradali nelle ultime 48 ore ad Andria Si registrano feriti, trasportati presso il Pronto soccorso del "Lorenzo Bonomo"
Tragedia sfiorata nella notte di Natale: due intossicati ricoverati al Bonomo di Andria per un incendio domestico Tragedia sfiorata nella notte di Natale: due intossicati ricoverati al Bonomo di Andria per un incendio domestico Un corto circuito distrugge appartamento a Canosa di Puglia: intervento dei Carabinieri, del 118, della Vegapol e dei Vigili del Fuoco
Andria ha dato l'ultimo saluto a Vincenza Angrisano, vittima di femminicidio Andria ha dato l'ultimo saluto a Vincenza Angrisano, vittima di femminicidio La cerimonia funebre nel pomeriggio odierno in Cattedrale
Andria, l'autopsia su Vincenza Angrisano: fatale il colpo al cuore Andria, l'autopsia su Vincenza Angrisano: fatale il colpo al cuore La 42enne sarebbe morta nell’arco di poco tempo
Femminicidio ad Andria, la sindaca Bruno: «Balorda e folle violenza» Femminicidio ad Andria, la sindaca Bruno: «Balorda e folle violenza» Oggi nelle scuole cittadine sarà osservato un minuto di silenzio
Bimbo di 9 anni costretto a spacciare: due arresti ad Andria Bimbo di 9 anni costretto a spacciare: due arresti ad Andria Arrestati la mamma del bimbo e il compagno
© 2001-2024 PugliaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
PugliaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.