Guardia di Finanza
Guardia di Finanza
Cronaca

Individuati in Valle d'Itria 26 furbetti del reddito di cittadinanza

Sono stranieri residenti in Italia

La Compagnia di Martina Franca, nell'ambito delle specifiche competenze del Corpo a tutela della spesa pubblica nazionale, ha in corso da tempo una serie di attività finalizzate alla verifica dei requisiti occorrenti per la legittima percezione del "Reddito di cittadinanza".
Le Fiamme Gialle della Valle d'Itria, avvalendosi di apposite analisi di rischio elaborate a livello centrale dai Reparti Speciali della Guardia di Finanza e mediante autonoma attività info-investigativa, hanno focalizzato l'attenzione su una vasta platea di persone di origine straniera residenti nei Comuni di Martina Franca, Crispiano, Grottaglie, Massafra, Monteiasi e Montemesola, che percepiscono detto beneficio.
L'attività di servizio finora svolta ha consentito di individuare 26 percettori di origine albanese, bulgara, rumena, brasiliana, georgiana e nigeriana, che hanno falsamente autocertificato il requisito della residenza nel territorio nazionale da almeno 10 anni, percependo così, indebitamente, somme per complessivi 200 mila euro.
Per tale motivo, le suindicate persone sono state denunziate alla Procura della Repubblica di Taranto e contestualmente, segnalate all'I.N.P.S. di Taranto per l'immediata revoca del beneficio.

Nei loro confronti sono state altresì avanzate proposte di sequestro sulle
disponibilità finanziarie corrispondenti al valore del beneficio illecitamente percepito.
L'attività posta in essere testimonia, ancora una volta, il costante impegno della Guardia di Finanza jonica nella tutela delle uscite pubbliche per assicurare che i fondi destinati dallo Stato alle fasce più deboli, soprattutto nell'attuale fase emergenziale, siano correttamente utilizzati a favore di coloro che ne hanno effettivamente diritto e concretamente bisogno.
  • Guardia di Finanza
Altri contenuti a tema
Foggia, scoperti 55 "furbetti" del reddito di cittadinanza: truffa da mezzo milione di euro Foggia, scoperti 55 "furbetti" del reddito di cittadinanza: truffa da mezzo milione di euro In 30 percepivano il sostegno pur essendo pregiudicati, gli altri 25 avevano omesso di dichiarare i redditi o la propria posizione lavorativa
Tangenti per erogare finanziamenti pubblici: sei arresti, coinvolti funzionari della Regione Puglia Tangenti per erogare finanziamenti pubblici: sei arresti, coinvolti funzionari della Regione Puglia Indagini partite da un imprenditore che aveva ricevuto richiesta di denaro da un dipendente per risolvere problemi nella documentazione di un bando
Scoperto un deposito clandestino di alcool a Bitonto: due denunciati Scoperto un deposito clandestino di alcool a Bitonto: due denunciati Si tratta di due 45enni di Cerignola. Sequestrati anche tre macchinari speciali utilizzati per il confezionamento dei prodotti
Scoperti 290 furbetti del reddito di cittadinanza Scoperti 290 furbetti del reddito di cittadinanza Avrebbero percepito indebitamente circa 2 milioni di euro
Lotta alla contraffazione, 79 denunce nell'area del foggiano Lotta alla contraffazione, 79 denunce nell'area del foggiano Guardia di Finanza sequestra oltre 46mila articoli contraffati
"Furbetti" del reddito di cittadinanza, tra di loro condannati per mafia "Furbetti" del reddito di cittadinanza, tra di loro condannati per mafia Maxi operazione della Guardia di Finanza nelle province di Bari e Barletta-Andria-Trani
Banda di ragazzi aggredì i finanzieri, tre persone in manette a San Nicandro Garganico Banda di ragazzi aggredì i finanzieri, tre persone in manette a San Nicandro Garganico I militari erano intervenuti per disperdere l'assembramento
Contributi pubblici a persone senza requisiti, nei guai dipendente comunale Contributi pubblici a persone senza requisiti, nei guai dipendente comunale È accaduto a Gravina di Puglia. Un danno da 188mila euro
© 2001-2021 PugliaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
PugliaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.