Asl Bari
Asl Bari
Attualità

La Asl Bari stabilizza 523 dipendenti precari

Emiliano: «Step importante per la sanità in Puglia»

La ASL di Bari ha concluso le procedure utili alla stabilizzazione per 523 dipendenti: è il primo passo formale per mettere fine alla precarietà di infermieri, medici, tecnici e personale amministrativo in possesso dei requisiti previsti dalla Legge Madia, dall'ultima legge di Bilancio ed in servizio nella medesima azienda.

"Questa è una giornata importante per molti lavoratori della sanità - commenta il presidente della Regione, Michele Emiliano - che entreranno a fare parte del sistema sanitario regionale in maniera stabile". Il rapporto di lavoro dei 523 lavoratori è dunque da oggi stabilizzato fino alla sottoscrizione del contratto di lavoro a tempo indeterminato senza interruzione della loro continuità lavorativa. Il percorso disegnato coinvolge dirigenti e non, rappresentanti del comparto sanitario, comparto non sanitario, dirigenti medici e dirigenti sanitari non medici.

Soddisfatto l'assessore Rocco Palese per il quale "Dopo il via libera partito dagli uffici regionali – dice Palese – siamo contenti di assistere ai primi atti concreti che contribuiranno a rafforzare gli organici delle nostre strutture sanitarie". Questo percorso di stabilizzazione raccoglie il grande lavoro realizzato nei mesi scorsi dagli uffici competenti della ASL, cui va la gratitudine della Direzione Generale, ed è anche il frutto di un confronto costruttivo con gli organi regionali e con le organizzazioni sindacali di categoria per la definizione di tempi e modalità.

"E' la prima volta che la ASL di Bari – commenta il dg Antonio Sanguedolce – stabilizza un numero così elevato di dipendenti. Le stabilizzazioni non sono soltanto un atto amministrativo- dichiara Sanguedolce - ma in questo momento hanno anche un significato per tutti quegli operatori che, ognuno nel proprio settore, negli ultimi due anni si sono messi al servizio della comunità per assicurare il proprio supporto alla gestione della emergenza Covid".
  • ASL Bari
Altri contenuti a tema
Stabilizzazioni sanità, firma per altri 100 infermieri della Asl Bari Stabilizzazioni sanità, firma per altri 100 infermieri della Asl Bari Anche 128 assunti in area amministrativa
Caschi refrigeranti per le donne in chemioterapia: 22 nuovi dispositivi contro la caduta dei capelli Caschi refrigeranti per le donne in chemioterapia: 22 nuovi dispositivi contro la caduta dei capelli La ASL di Bari, capofila del progetto, ha dato il via alla procedura di gara per raddoppiare la dotazione dei centri oncologici regionali
Ad Altamura il primo intervento mini-invasivo per prevenire l’ictus cerebrale Ad Altamura il primo intervento mini-invasivo per prevenire l’ictus cerebrale La complessa procedura è stata eseguita su di un paziente di 74 anni
Lotta al Covid: dalla Asl Bari un premio per i dipendenti Lotta al Covid: dalla Asl Bari un premio per i dipendenti Il riconoscimento economico per il personale avente diritto sarà corrisposto il 20 dicembre
Lotta al Covid e buona sanità: premiati i 3mila medici dell'Asl Bari Lotta al Covid e buona sanità: premiati i 3mila medici dell'Asl Bari Riconoscimento per il superamento della fase pandemica
Giornata mondiale della salute mentale, le iniziative in ospedali e strutture ASL Bari Giornata mondiale della salute mentale, le iniziative in ospedali e strutture ASL Bari Visite, eventi, incontri nei presidi di Altamura e San Paolo Bari e nei CSM del dipartimento specializzato
Screening mammografici, dalla Asl Bari invito alla prevenzione Screening mammografici, dalla Asl Bari invito alla prevenzione Inviate lettere a tutte le donne della fascia d'età 50-69 anni
Asl Bari, potenziamento green per il parco ambulanze del 118 Asl Bari, potenziamento green per il parco ambulanze del 118 In arrivo 55 nuovi mezzi ecologici
© 2001-2023 PugliaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
PugliaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.