Finanza
Finanza
Cronaca

Omicidio di un agricoltore a Manfredonia: arrestato un 45enne

I fatti risalgono al marzo 2002

Con l'accusa di essere l'autore dell'omicidio di Giuseppe Ciociola, agricoltore 59enne di Manfredonia in provincia di Foggia, ucciso con un colpo di pistola alla nuca il 12 marzo 2022, Giuseppe Rendina di 45 anni arrestato dai carabinieri sulla base di un'ordinanza del gip del Tribunale di Foggia.

L'uomo, originario di Trinitapoli, è accusato di omicidio e porto illegale d'arma da sparo. Ciociola fu ucciso all'esterno del casolare di sua proprietà nelle campagne di Zapponeta, in provincia di Foggia. L'ordinanza è stato notificata a Rendina in carcere dove l'uomo è recluso perché accusato del duplice omicidio di Gerardo e Pasquale Davide Cirillo, padre e figlio di 58 e 27 anni, assassinati il 31 luglio scorso nei campi tra Cerignola e Manfredonia.

Secondo l'accusa il movente dell'omicidio dell'agricoltore sarebbe riconducibile a ragioni di natura economica, in quanto Rendina avrebbe contratto un debito piuttosto importante con Ciociola. Da qui la decisione - ritengono gli investigatori - di ucciderlo utilizzando la stessa arma, una pistola lancia razzi modificata, con cui quattro mesi dopo il 45enne avrebbe ammazzato i Cirillo. L'arma non è stata ancora trovata.

Dalle indagini sull'omicidio di Ciociola, a cui hanno preso parte anche i militari del Gico della guardia di finanza, è emerso che nel 2021, la vittima ha beneficiato di contributi pubblici, destinati alle aziende in difficoltà a seguito della pandemia Covid 19, e di ulteriori somme derivanti da agevolazioni fiscali, per un totale di circa 500mila euro. Secondo gli inquirenti Rendina, avrebbe ricevuto dallo stesso Ciociola un prestito di circa 60 mila euro da impiegare in un'attività di ristorazione. Per l'accusa a seguito delle "pressanti richieste di restituzione della somma", Rendina avrebbe ucciso il suo "finanziatore".

Ciociola sarebbe stato ucciso con un colpo di pistola alla nuca mentre era chinato su un banco di lavoro, con il cadavere poi nascosto sotto alcuni teli.
  • Cronaca
Altri contenuti a tema
Bus partito dalla Puglia cade in una scarpata: 1 morto e 14 feriti Bus partito dalla Puglia cade in una scarpata: 1 morto e 14 feriti Il mezzo era partito da Lecce ed era diretto a Roma. Il sinistro in Irpinia
Triggiano, incidente in campagna: 79enne muore schiacciato da una cisterna Triggiano, incidente in campagna: 79enne muore schiacciato da una cisterna L'uomo stava lavorando in un terreno di sua proprietà, alla guida di una motozappa
Motociclista pugliese chiama i soccorsi dopo un incidente. Poi viene trovato morto Motociclista pugliese chiama i soccorsi dopo un incidente. Poi viene trovato morto L'uomo, originario di Taranto, si trovava nei pressi di Grosseto
Donna morta a Monopoli, arrestato il padre. L'avrebbe investita dopo una lite Donna morta a Monopoli, arrestato il padre. L'avrebbe investita dopo una lite L'uomo è stato portato al carcere di Bari. Nei prossimi giorni l'autopsia
Cadavere nel pozzo ritrovato a Cerignola: complicate le indagini sull’identità Cadavere nel pozzo ritrovato a Cerignola: complicate le indagini sull’identità Il corpo sembra in avanzato stato di decomposizione
Disastro ferroviario tra Andria e Corato, la difesa respinge le accuse Disastro ferroviario tra Andria e Corato, la difesa respinge le accuse Prossima udienza il 15 giugno
Detenzione e spaccio di droga: due arresti in stazione a Bari Detenzione e spaccio di droga: due arresti in stazione a Bari L'arresto è maturato nel contesto delle attività interforze di controllo del territorio
Incidente mortale ad Adelfia nel 2021, a processo il presunto responsabile Incidente mortale ad Adelfia nel 2021, a processo il presunto responsabile Il 45enne di Casamassima dovrà rispondere in tribunale dell'accusa di duplice omicidio stradale
© 2001-2023 PugliaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
PugliaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.