Garanzia Giovani
Garanzia Giovani
Scuola

Ritardi indennità Garanzia Giovani, «finalmente sbloccate le autorizzazioni»

Lunghissime le attese per formatori e studenti, ma la situazione dovrebbe sbloccarsi a breve

Centinaia di formatori e tantissimi studenti in tutta la Puglia sono ancora oggi in attesa del rimborso per i corsi di formazioni legati al programma regionale Garanzia Giovani. I pagamenti per gli esperti formatori delle numerose agenzie formative accreditate a livello regionale e le indennità di frequenza per i giovani studenti hanno subito fortissimi ritardi, fino ad accumulare attese da un anno.

Sembra che la situazione, tra lungaggini burocratiche e difficoltà legate agli uffici regionali, stia per sbloccarsi. «I giovani pugliesi che aspettano la liquidazione di Garanzia Giovani, la riceveranno entro pochi giorni», lo comunica il consigliere regionale del PD e presidente della VI Commissione permanente Cultura, Lavoro, Formazione e Politiche comunitarie Donato Metallo.

«È la notizia ricevuta oggi nella seduta della sesta Commissione, convocata in audizione sul tema da me e i colleghi Ciliento, Paolicelli e Gabellone. L'assessore Sebastiano Leo e la direttrice del dipartimento Silvia Pellegrini hanno comunicato che, finalmente, ANPAL e Ministero hanno sbloccato le autorizzazioni, ora INPS procederà a liquidare le indennità anche a chi aspetta da tempo. Un problema enorme, complesso, che sussiste su tutto il territorio pugliese come dimostra anche la varietà territoriale dei consiglieri che hanno posto con forza la questione.

Finalmente riusciamo a dare una buona notizia! Una notizia che riguarda il lavoro e la formazione di tante ragazze e tanti ragazzi pugliesi. Pian piano sentirò personalmente i tanti giovani che mi hanno chiamato, scritto, sono venuti a trovarmi per chiedermi di portare la loro voce in Commissione e ovunque potesse essere utile. Ringrazio di cuore l'assessorato e gli uffici che hanno lavorato senza sosta per giungere a questa risposta giusta e necessaria».

Saranno pagati presto circa 8000 ragazzi del progetto Garanzia Giovani, che da tempo attendono di incassare le retribuzioni dovute, per un totale di circa 6 milioni di euro, che finalmente Inps e Ministero del lavoro saranno in grado di sbloccare.

L'assessore regionale al lavoro Sebastiano Leo, durante la riunione della VI Commissione, ha sottolineato che le responsabilità dei ritardi non possono essere addebitate alle Regione, che nonostante la strutturale carenza di personale, è riuscita ad evadere per tempo tutta la mole di pratiche relative alla realizzazione di questo importante progetto. L'assessore ha anche annunciato che immagina un percorso per superare la barriera dei 29 anni, limite massimo, per l'accesso a questa misura.
  • Studenti
Altri contenuti a tema
Stabilite le misure anti-Covid per il rientro a scuola: i dettagli Stabilite le misure anti-Covid per il rientro a scuola: i dettagli Ecco come studenti, docenti e personale Ata cominceranno il nuovo anno. Novità sulle mascherine
Mirko, il ragazzo che dice "Basta" al bullismo è lo studente dell'anno Mirko, il ragazzo che dice "Basta" al bullismo è lo studente dell'anno È il fondatore del progetto "MaBasta"
Doppi turni a scuola, studenti in rivolta nel barese Doppi turni a scuola, studenti in rivolta nel barese In piazza a Corato centinaia di manifestanti. Scioperi anche a Bari
© 2001-2022 PugliaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
PugliaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.