Finanza
Finanza
Cronaca

Sequestrate 255 banconote false, operazione della Guardia di Finanza di Barletta

Il valore corrisponde a 11.500 euro

I finanzieri del Comando Provinciale di Barletta, nell'ambito della lotta alla criminalità economica e finanziaria e sicurezza in materia di circolazione dell'euro e degli altri mezzi di pagamento, nell'ultimo anno, hanno sequestrato 255 banconote false per un valore di circa 11.500 euro.

Nel contrasto del fenomeno del "falso nummario" la legge affida al Corpo dedicate prerogative al fine di arginare l'immissione sul mercato di banconote e monete contraffatte, a tutela del corretto funzionamento dei mercati dei capitali nonché a salvaguardia della fiducia che il pubblico ripone nell'utilizzo della valuta. Un comparto di specialità definito, da ultimo, dal Decreto Legislativo 19 agosto 2016, n. 177, con il quale è stato affidato alla Guardia di Finanza il compito preminente di vigilanza del settore.

In tale contesto, gli approfondimenti delle Fiamme Gialle sono stati finalizzati a ricostruire l'intera filiera del falso, partendo anche dal singolo detentore di banconota contraffatta, per individuare le eventuali ipotesi di reato connesse, quali truffa e riciclaggio.

Un significativo supporto alle indagini arriva anche dalle sinergie attuate con il Centro Nazionale Analisi ("C.N.A.") della Banca d'Italia, che rimette periodicamente al Comando Provinciale le banconote già riconosciute false e sulle quali vengono esperiti approfondimenti investigativi utili a rilevare potenziali collegamenti con episodi criminosi che hanno interessato la provincia di Barletta Andria Trani.

La "classifica" delle banconote false sequestrate dai Finanzieri del Comando Provinciale di Barletta trova al primo posto il taglio da 50 euro (125 banconote per un valore di 6.250 euro), seguite da quelle da 20 euro (65 esemplari per un corrispondente valore pari a 1.300 euro) e, quindi, da 100 euro (35 biglietti per un corrispondente valore pari a 3.500 euro), nelle restanti posizioni vi sono quelle da 10 euro (23 pezzi), e 7 da 5 euro.

I sequestri di banconote operati dalla Guardia di Finanza di Barletta testimoniano l'impegno del Corpo nella repressione delle condotte di falsificazione monetaria, nell'ambito di una generale salvaguardia del risparmio dei consumatori e del sistema finanziario.
  • Barletta
Altri contenuti a tema
Ancora un ultimo atto d'amore: uomo di Barletta dona cuore, fegato e reni Ancora un ultimo atto d'amore: uomo di Barletta dona cuore, fegato e reni Nobile gesto di un 75enne che aveva espresso il suo consenso al dono mentre era in vita
Installato un velivolo militare sulla rotonda di via Foggia a Barletta Installato un velivolo militare sulla rotonda di via Foggia a Barletta Era a disposizione dell’amministrazione da due anni
Grosso ramo cade su auto a Barletta. Nessun ferito Grosso ramo cade su auto a Barletta. Nessun ferito L'episodio in via Vitrani, sul posto la Polizia locale
Maxi frode fiscale da 355 milioni di euro: coinvolta una società di Barletta Maxi frode fiscale da 355 milioni di euro: coinvolta una società di Barletta Misure cautelari per cinque persone, tra cui un commercialista
Palpeggia una undicenne all’uscita di scuola: arrestato 72enne a Barletta Palpeggia una undicenne all’uscita di scuola: arrestato 72enne a Barletta Intervento della Polizia di Stato. L'uomo accusato di violenza sessuale su minore
Sequestrati oltre 55mila litri di carburante nel porto di Barletta Sequestrati oltre 55mila litri di carburante nel porto di Barletta Controllati due mezzi al varco doganale: maggiori controlli in vista del G7
Barletta, il castello a giorni verrà chiuso per l'avvio dei lavori Barletta, il castello a giorni verrà chiuso per l'avvio dei lavori Saranno effettuati intervenuti di manutenzione da giovedì 11 aprile
Volante della Polizia di Stato speronata dai ladri a Barletta: la dinamica dei fatti Volante della Polizia di Stato speronata dai ladri a Barletta: la dinamica dei fatti Gli agenti sono intervenuti sventando il furto di un'auto trafugata in via Pascoli
© 2001-2024 PugliaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
PugliaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.