Carabinieri
Carabinieri
Cronaca

Spaccio di cocaina a Barletta: 2 arresti

Si tratta di un 32enne canosino e di un 21enne barlettano

Nel corso di un servizio di perlustrazione del territorio i militari della Sezione Radiomobile, in forza alla Compagnia di Barletta, hanno tratto in arresto, con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio, un canosino 32enne residente a Barletta. In particolare, l'attività è iniziata durante un consueto posto di controllo, allorquando il canosino palesava una forte insofferenza già alla vista di militari.

Durante le operazioni di verifica circa la regolarità dei documenti di circolazione, il giovane continuava a mostrarsi stranamente agitato. I militari dunque, fortemente insospettiti della ritrosia al controllo del 32enne, hanno voluto vederci chiaro, procedendo ad una perquisizione personale. La stessa dava esito negativo ma i militari, avendo avuto notizia del fatto che lo stesso si aggirasse molto spesso nelle locali piazza di spaccio, hanno voluto approfondire il controllo, procedendo d'iniziativa ad una perquisizione domiciliare durante la quale rinvenivano, nella disponibilità del giovane, oltre 40 gr. di cocaina, suddivisa in 23 dosi da 1 gr. circa e altre 6 dosi da oltre 3 grammi, tutto l'occorrente per confezionare a regola d'arte lo stupefacente (taglierino, bilancino di precisione, nastro isolante, bustine per il confezionamento), nonché la somma contante di 650 euro, verosimilmente provento dell'attività delittuosa. Il canosino veniva quindi portato in caserma e successivamente associato alla casa circondariale di Trani su disposizione del Sostituto Procuratore di turno, avvisato dai militari.

Nel corso del medesimo servizio sempre il personale in forza alla Sezione Radiomobile traeva in arresto un giovane barlettano 21enne, poiché ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. In particolare, la pattuglia operante intraprendeva un controllo presso un esercizio commerciale del centro storico barlettano, frequentato da numerosi pregiudicati. Alla vista dei militari, il giovane, che stava consumando un drink al bancone, tentava di allontanarsi rapidamente al fine di eludere il controllo degli operanti, che tuttavia riuscivano ad inseguirlo, e bloccarlo. I militari, dopo aver bloccato il giovane, procedevano ad una perquisizione personale, rinvenendo due dosi di cocaina che il giovane teneva ben occultate, nonché il cellulare utilizzato verosimilmente per l'attività delittuosa. Il 21enne veniva quindi tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e successivamente tradotto presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari su disposizione del Sostituto Procuratore di turno avvisato dai militari.
  • Barletta
Altri contenuti a tema
Dramma tartarughe: sale a cinque il numero di quelle uccise a Barletta Dramma tartarughe: sale a cinque il numero di quelle uccise a Barletta Il centro recupero WWF: «Il corpo della caretta caretta sarà sottoposto ad autopsia»
Previsto il pienone per il big match Barletta-Cavese in Serie D Previsto il pienone per il big match Barletta-Cavese in Serie D Sold out al "Puttilli" per la sfida al vertice di domani
Barletta, sequestrati dalla Guardia di Finanza beni per circa 3 milioni di euro Barletta, sequestrati dalla Guardia di Finanza beni per circa 3 milioni di euro Due componenti di una cooperativa edilizia di Barletta accusati di peculato
Caso Michele Cilli a Barletta. Un anno fa la sua scomparsa Caso Michele Cilli a Barletta. Un anno fa la sua scomparsa Il suo corpo non è stato ancora ritrovato. Molto resta da approfondire
Omicidio Cilli a Barletta, il Gup dispone perizia sugli occhiali Omicidio Cilli a Barletta, il Gup dispone perizia sugli occhiali A Trani nuova udienza del processo, accolta la richiesta di rito abbreviato per Sarcina e Borraccino
Polizia di Stato, Daspo per un tifoso del Barletta Polizia di Stato, Daspo per un tifoso del Barletta Accesi bengala durante Barletta-Afragolese
Barletta, gli amici di sempre ricordano Don Giuseppe Tupputi Barletta, gli amici di sempre ricordano Don Giuseppe Tupputi Una lettera in memoria del parroco deceduto pochi giorni fa
Salvarono tre persone in mare a Barletta: premiati dal sindaco Cannito Salvarono tre persone in mare a Barletta: premiati dal sindaco Cannito Riconoscimenti per il vice brigadiere della Finanza Nunzio Disalvo e lo studente Giovanni Sfregola
© 2001-2023 PugliaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
PugliaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.