Carabinieri
Carabinieri
Cronaca

Spento nella notte l'incendio nei pressi di Castel del Monte

Vigili del fuoco provenienti anche da Bari, Napoli e Taranto oltre alle squadre di Barletta

Hanno lavorato tutta la notte ma alla fine sono riusciti a spegnere le insidiose fiamme che lambivano, ancora una volta la pineta di Castel del Monte. Un fronte vasto quello dell'incendio boschivo che da ieri pomeriggio, martedì 19 settembre ha interessato le contrade di San Leonardo, Lama Genzana e Castel del Monte in territorio di Andria.

Mentre per un altro fronte di fuoco, sviluppatosi sul versante di Spinazzola, i mezzi dei Vigili del Fuoco giunti da Barletta sono riusciti ad avere ragione, per quello sul territorio di Andria le difficoltà sono state maggiori. Il Comune di Andria, attraverso il Comando della Polizia Locale, ha attivato il COC per questa emergenza incendio seguito in "presa diretta" dal Comandante Francesco Capogna, che era in costante collegamento con la Sindaca Giovanna Bruno e l'Assessore Pasquale Colasuonno.

Per l'incendio in zona Castel del Monte, contrada Lama Genzana ingente è stato lo spiegamento di forze, non solo dei Carabinieri Forestali, del Raggruppamento parco, agli ordini del Colonnello Giuliano Palomba, ma in particolare dei Vigili del Fuoco.

Le operazioni, sin dal primo pomeriggio di ieri sono state seguite personalmente dal Comandante Romeo Gallo e dai suoi collaboratori ed hanno visto mobilitato in toto il Comando provinciale di Barletta. La portata dell'incendio ha consigliato di far convergere sul posto forze provenienti da Taranto, Bari ed anche Napoli.
Ma come dicevamo alla fine, anche con l'aiuto di volontari e di personale dell'ARIF Puglia, le fiamme sono state domate. Da questa mattina stanno sorvolando l'area interessata dall'incendio alcuni droni provenienti dal Comando regionale dei Vigili del Fuoco di Bari.

Numerose le staffette effettuate dalla Polizia Locale di Andria per condurre sul posto i mezzi dei Vigili del Fuoco provenienti dalla Regione e dalla Campania. La situazione è comunque sotto controllo.

Indagini sono adesso in corso da parte dei Carabinieri Forestali sia per appurare la natura dell'incendio sia per rilevare eventuali soggetti che nelle ore precedenti l'incendio hanno percorso le aree interessate.
  • Andria
Altri contenuti a tema
Il Consorzio Burrata di Andria IGP partner del Vertice dei Capi di Stato e di Governo G7 2024 Il Consorzio Burrata di Andria IGP partner del Vertice dei Capi di Stato e di Governo G7 2024 La conferma arrivata direttamente dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Delegazione per la Presidenza italiana del G7
Andria riceve la Bandiera del Mediterraneo Andria riceve la Bandiera del Mediterraneo Consegnata da parte dell’Accademia "La Stravaganza"
Aggredito in casa dal suo Pitbull ad Andria: uomo in ospedale Aggredito in casa dal suo Pitbull ad Andria: uomo in ospedale È accaduto nel pomeriggio di ieri. I Vigili del fuoco l'hanno prelevato dal balcone
Notte di lavoro in via Bisceglie ad Andria per il varo del ponte Notte di lavoro in via Bisceglie ad Andria per il varo del ponte Avanti con i lavori di interramento dei binari di Ferrotranviaria
Fuga dopo un incidente ad Andria: rintracciato dalla polizia locale Fuga dopo un incidente ad Andria: rintracciato dalla polizia locale L'episodio risale al 4 aprile scorso in viale Venezia Giulia
Fermate ed identificate due ladre di appartamento ad Andria Fermate ed identificate due ladre di appartamento ad Andria Avrebbero effettuato alcuni colpi nella zona centrale della città
Furto d'auto, arrestato un 45enne di Andria Furto d'auto, arrestato un 45enne di Andria L'uomo aveva già diversi precedenti penali
Ritrovato Giorgio Tesse, il ragazzino di 14 anni di Andria Ritrovato Giorgio Tesse, il ragazzino di 14 anni di Andria Era fuggito lunedì 15 aprile dalla comunità educativa di Latiano, nel brindisino
© 2001-2024 PugliaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
PugliaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.