Un Trenocelle pu aiutare
Un Trenocelle pu aiutare
Eventi e cultura

"Un Trenocelle può aiutare", l’iniziativa benefica di Starpops, nuova creatura firmata Sgarra

Un gelato con un valore aggiunto: quello della solidarietà a favore di Save the Children

Il classico cestino di cialda croccante, il cremoso gelato alla nocciola, tre nocelle da scoprire sul fondo, il tutto ricoperto da una guaina di cioccolato fondente: ma è la "variante Sgarra", il tocco stellato, a farne una prelibatezza, dando al gelato "Trenocelle" un valore aggiunto non solo nel fattore gustativo ma anche in quello "sociale".

Un anno di ricavato dalle vendite del gelato andriese per antonomasia, elaborato nelle meravigliose varianti dello chef stellato Michelin Felice Sgarra, andrà infatti a favore di "Save the Children" per i bambini afghani, come simbolo di solidarietà e dolcezza per i più indifesi.

"Un Trenocelle può aiutare" è lo slogan dell'iniziativa benefica di Starpops, nuova creatura firmata Sgarra, un caffè bistrot voluto e nato grazie alla collaborazione tra i fratelli Felice, Roberto, Riccardo con la sorella Mariateresa ed il suo compagno "the australian guy" Roberto Pesce, il maestro panificatore e chef Giovanni Di Palma, il secondo chef di Casa Sgarra Nicola Gentile, il Mastro Pastaio Michele Paradiso e il bartender Marco Lorusso. Una squadra che, nell'attiguo ristorante, ormai stabilmente nell'empireo stellato della ristorazione italiana di qualità, interpreta la tradizione della cucina del territorio con sapienti tocchi di contemporaneità.Ma torniamo al "Trenocelle": quel gelato era il premio che papà Sgarra comprava ad Andria la domenica ai piccoli Felice, Roberto, Riccardo e Maria Teresa, un gelato semplice e gustoso, che dopo decenni è ancora perfettamente uguale a quello di sempre: richiestissimo, buonissimo, e questa volta composto sapientemente dalle stesse mani degli Sgarra divenuti ormai grandi in tutti i sensi.

Con questa collaborazione tra Starpops e Save The Children, si avvia la raccolta fondi: la sensibilità dei fratelli Sgarra è nota, e toccati dall'emergenza umanitaria che ha travolto l'Afghanistan, hanno voluto mettere a disposizione la loro "arte" per quei bambini incolpevoli a cui è stata negata una infanzia felice. Di qui l'idea di collaborare con una grande realtà come "Save the Children", e un anno di ricavato dalle vendite del gelato andriese per antonomasia andrà a favore dell'associazione, come simbolo di solidarietà e dolcezza per i più indifesi.

L'iniziativa è stata presentata delizioso caffè bistrot sul lungomare tranese alla presenza della portavoce di Save the Children, Agnese Curri.
10 foto"Un Trenocelle può aiutare", l’iniziativa benefica di Starpops, nuova creatura firmata Sgarra
Un Trenocelle pu aiutareUn Trenocelle pu aiutareUn Trenocelle pu aiutareUn Trenocelle pu aiutareUn Trenocelle pu aiutareUn Trenocelle pu aiutareUn Trenocelle pu aiutareUn Trenocelle pu aiutareUn Trenocelle pu aiutareUn Trenocelle pu aiutare
In quella occasione anche un percorso enogastronomico delle prelibatezze artigianali del caffè bistrot StarPops, vero laboratorio del gusto, caleidoscopio di bontà "dal pane al gelato", passando per drink personalizzati: nell'anfiteatro urbano, dopo avere assaporato la straordinaria qualità del bouquet gastronomico firmata Sgarra, si celebra il matrimonio tra arte e cibo. La contaminazione intrigante tra le iniziative culturali e le bontà di una cucina di elevata elaborazione delle migliori materie prime locali è una nuova offerta, che sottolinea l'impetuosa crescita di uno chef innovatore e coraggioso, sempre alla ricerca di nuove formule e visionari orizzonti.
  • Solidarietà
Altri contenuti a tema
Diecimila bulbi di tulipani a disposizione di 100 scuole primarie pugliesi Diecimila bulbi di tulipani a disposizione di 100 scuole primarie pugliesi Il progetto dell’associazione "Terra Promessa" di Foggia, è vincitore del bando "Orizzonti solidali" della Fondazione Megamark
Uva solidale: l'iniziativa promossa da Despar Centro Sud e cooperativa WorkAut Uva solidale: l'iniziativa promossa da Despar Centro Sud e cooperativa WorkAut Una preziosa occasione di lavoro per ragazzi con neuro-diversità
NO CAP seleziona 50 braccianti extracomunitari da inserire nella filiera bio-etica contro il caporalato NO CAP seleziona 50 braccianti extracomunitari da inserire nella filiera bio-etica contro il caporalato Il raccolto sarà trasformato in conserve di pomodoro bio a marchio “IAMME” distribuite nei supermercati del Gruppo Megamark
Fondazione Megamark, taralli "aMano libera": prodotte e vendute 60 mila confezioni Fondazione Megamark, taralli "aMano libera": prodotte e vendute 60 mila confezioni I taralli, realizzati con la collaborazione del tarallificio Tesori d’Apulia di Trani, sono disponibili nei punti vendita del Gruppo Megamark
© 2001-2021 PugliaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
PugliaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.