Udienza incidente treno
Udienza incidente treno
Cronaca

Disastro ferroviario tra Andria e Corato, la difesa respinge le accuse

Prossima udienza il 15 giugno

I difensori della Ferrotramviaria, gli avvocati Michele Laforgia e Tullio Bettolino hanno respinto le accuse e le omissioni contestate alla società di trasporti nell'udienza che si è svolta ieri, mercoledì 31 maggio, a Trani nell'ambito del processo sul disastro ferroviario che il 12 luglio 2016 ha provocato la morte di 23 persone e il ferimento di altre 51, a causa dello scontro tra due treni sulla tratta a binario unico Andria-Corato.

Alla sbarra ci sono 18 imputati: 17 persone fisiche e la società Ferrotramviaria. Per i difensori i vertici societari non hanno commesso i reati di omicidio e lesioni colpose come contesta il pm Marcello Catalano che ha chiesto fino a 12 anni di reclusione. Per i due avvocati «non c'è stata violazione delle norme sulla tutela e sicurezza nel lavoro».

«La società - hanno sostenuto i legali - era dotata di un modello organizzativo e gestionale valido ed efficace e aveva ottenuto, prima dell'incidente, anche una certificazione europea Ohsas 18001 che garantiva l'efficienza di tutta l'organizzazione aziendale».

Nell'arringa, Laforgia e Bertolino hanno spiegato che "ricorrevano tutti i requisiti per ritenere che la società non possa essere punita per il reato commesso da altri». La prossima udienza è stata fissata il prossimo 15 giugno quando sono previste le repliche dell'accusa e forse anche la sentenza.
  • Cronaca
Altri contenuti a tema
Incendio in un capannone a Margherita di Savoia Incendio in un capannone a Margherita di Savoia Intervengono sul posto Vigili del Fuoco, Carabinieri e Polizia locale
Il caldo e il dramma dei malori in spiaggia: 4 decessi nel weekend in Puglia Il caldo e il dramma dei malori in spiaggia: 4 decessi nel weekend in Puglia Gli episodi sono accaduti a Bari, Giovinazzo, Porto Cesareo e Taranto
Abbandonava rifiuti speciali in campagna: denunciato 56enne in provincia di Taranto Abbandonava rifiuti speciali in campagna: denunciato 56enne in provincia di Taranto Intervento dei Carabinieri forestali di Taranto in contrada Giranda nel comune di Statte
Schianto con la moto in tangenziale a Bari: muore un 39enne Schianto con la moto in tangenziale a Bari: muore un 39enne Indagini in corso sulla dinamica del sinistro, intervenuti Polizia locale e Anas
Morte della 25enne caduta nel vano ascensore a Fasano: 4 indagati Morte della 25enne caduta nel vano ascensore a Fasano: 4 indagati Al momento si tratta di un atto dovuto. Si attende l'autopsia
Spaccio di droga in provincia di Brindisi: 17 misure cautelari Spaccio di droga in provincia di Brindisi: 17 misure cautelari Scoperti traffici tra Mesagne e Cellino San Marco
Contratti irregolari e mancata sicurezza: segnalati 35 imprenditori in Salento Contratti irregolari e mancata sicurezza: segnalati 35 imprenditori in Salento Sospese quattro attività per gravi inadempienze in materia di lavoro
Assalto a un portavalori in provincia di Brindisi: bottino da oltre 3 milioni di euro Assalto a un portavalori in provincia di Brindisi: bottino da oltre 3 milioni di euro Ad agire è stato un gruppo formato da 8-10 persone sulla SS613
© 2001-2024 PugliaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
PugliaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.