Giovanni Paolo II Istituto Tumori
Giovanni Paolo II Istituto Tumori
Sanità

Passi in avanti per la ricerca in Puglia nella lotta contro i tumori

Pubblicato sulla rivista Hematological Oncology l'ultimo studio dell'IT "Giovanni Paolo II" di Bari

Dalla ricerca pugliese arriva un prezioso contributo alla lotta contro i tumori. Pubblicato dalla rivista internazionale Hematological Oncology, lo studio condotto dal laboratorio di ricerca di diagnostica ematologica e caratterizzazione cellulare dell'Istituto Tumori 'Giovanni Paolo II' Bari - IRCCS, in collaborazione con l'unità di emolinfopatologia dell'IEO - Istituto Europeo di Oncologia, Milano e l'Hospital Clínic de Barcelona confermerebbe l'incidenza del colesterolo "sull'azione infiammatoria e antitumorale dei macrofagi, determinando il successo o meno di un farmaco o di una terapia".

Vi è una forte correlazione fra il metabolismo del colesterolo e la funzione dei macrofagi, le cellule "spazzino" che eliminano e distruggono le cellule tumorali. È il risultato di un lavoro di ricerca condotto dal team del laboratorio di ricerca di diagnostica ematologica e caratterizzazione cellulare dell'Istituto Tumori Giovanni Paolo II di Bari pubblicato dalla rivista internazionale Hematological Oncology. La ricerca è stata condotta sul linfoma diffuso a grandi cellule, una forma aggressiva di tumore del sangue, oggi non ancora guaribile per 40 pazienti su 100.

«Si tratta di un filone di ricerca molto interessante e molto promettente», commenta a riguardo il direttore generale dell'oncologico barese Alessandro Delle Donne. «Lo studio, condotto in collaborazione con l'unità di emolinfopatologia dell'Istituto Europeo di Oncologia di Milano e l'Hospital Clinic di Barcellona, sviluppa e approfondisce alcune intuizioni su cui i nostri ricercatori lavorano da anni, già pubblicate sulle più importanti riviste internazionali». Il lavoro porta la firma di Maria Carmela Vegliante ed è stato coordinato dal Sabino Ciavarella, responsabile del laboratorio barese che opera all'interno dell'unità di Ematologia dell'Istituto oncologico, diretta da Attilio Guarini.

Secondo lo studio il colesterolo inciderebbe sull'azione infiammatoria e antitumorale dei macrofagi, determinando il successo o meno di un farmaco o di una terapia. Ogni paziente, infatti, ha una risposta diversa ai farmaci e alle terapie, anche in funzione della reazione delle cellule spazzino al colesterolo. I prossimi passi della ricerca si concentreranno sul tipo di risposta ai farmaci, con l'obiettivo di identificare terapie più personalizzate. Il paziente non dovrà sottoporsi a esami o indagini invasive. I medici potranno studiare il comportamento delle cellule spazzino già durante la biopsia, grazie a una nuova tecnologia, chiamato Nanostring, che riesce a misurare i parametri biologici legati alla funzione dei macrofagi e che è già in uso nell'oncologico barese.
  • Sanità
Altri contenuti a tema
Allarme listeriosi in Puglia, primo caso nel Foggiano Allarme listeriosi in Puglia, primo caso nel Foggiano Dopo la positività di una donna incinta, controlli della Asl nei supermercati di Foggia, Cerignola e Orta Nova
La Puglia seconda regione d'Italia nella diagnosi precoce del tumore al fegato La Puglia seconda regione d'Italia nella diagnosi precoce del tumore al fegato Nuova strumentazione all'ospedale de Bellis di Castellana Grotte
Scopre rara sindrome cardiaca in gravidanza, salvata con un "un defibrillatore indossabile" Scopre rara sindrome cardiaca in gravidanza, salvata con un "un defibrillatore indossabile" «Mamma e bambino stanno bene, possiamo dirlo dopo gli ultimi controlli»
Asl Lecce avvia terapia per un bimbo di 3 anni affetto da malattia rara Asl Lecce avvia terapia per un bimbo di 3 anni affetto da malattia rara Si tratta di emimegaloencefalia. La cura serve ad evitare un intervento chirurgico
Asl Bari, a Putignano il decimo centro provinciale per lo screening mammografico Asl Bari, a Putignano il decimo centro provinciale per lo screening mammografico Sanguedolce: «Puntiamo a raggiungere entro fine anno il 100 per cento delle donne dai 50 ai 69 anni»
Da Bari a Torino per un trapianto cuore-polmone, la storia di una ragazza pugliese Da Bari a Torino per un trapianto cuore-polmone, la storia di una ragazza pugliese La giovane era sotto terapia con l'Ecmo e la ventilazione meccanica al Policlinico
Damiani: «Disservizi sanitari causati dalla Regione Puglia» Damiani: «Disservizi sanitari causati dalla Regione Puglia» Il commento delle ultime notizie sui tagli alla Sanità in Puglia
Sanità, in Puglia 11 persone indagate per corruzione, traffico di influenze illecite e falso ideologico Sanità, in Puglia 11 persone indagate per corruzione, traffico di influenze illecite e falso ideologico «Emerge un quadro drammaticamente preoccupante per la gestione della sanità pugliese»
© 2001-2022 PugliaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
PugliaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.